IO, cittadino COSA POSSO FARE?

Conoscere il destino degli OGGETTI ci permette di sceglierli anche in funzione della gestione del loro fine vita. E’inutile oltre che dannoso utilizzare materiali che ci sopravviveranno per oggetti utilizzati pochi minuti (quanti minuti utilizzi il bicchierino del caffè erogato dal distributore automatico?) Privilegiare materiali più idonei in relazione alla vita degli oggetti ci permetterà di pesare meno sul pianeta (riduzione impronta ecologica).

E’ necessario DARE VALORE ai materiali che utilizziamo per apprezzarne le qualità in termini di sostenibilità.

Della plastica non possiamo più farne a meno, evitiamo dunque la sua diffusione nell’ambiente ed in particolare negli oceani. Più di 8 milioni le tonnellate di plastica finiscono in mare ogni anno, ma perché dovremmo occuparci degli oceani? Il 97 % dell’acqua del pianeta si trova negli oceani, essi regolano la vita sulla terra, sono un serbatoio di CO2, determinano il clima, contengono la maggior parte delle specie del pianeta. Gli oceani sono il cuore blu del pianeta!

Se il rifiuto esiste in natura è solo grazie alla nostra specie: la natura non conosce questo termine.